23.05.2003

L’olio d’oliva non può essere venduto sfuso. Il vino sì

“Per chi ancora non lo sapesse, dal 1° novembre del 2002 non è più possibile vendere l’olio di oliva sfuso. Lo stabilisce un regolamento della Comunità Europea che recita testualmente: “Gli oli di oliva devono essere presentati al consumatore finale confezionati in contenitori della capacità massima di cinque litri; questi devono essere provvisti di un sistema di chiusura che perda la sua integrità dopo la prima utilizzazione; inoltre devono essere etichettati a norma di legge”. Nulla è stato ancora stabilito per quanto riguarda il vino che può essere ancora venduto sfuso e senza etichetta. Come se i pericoli di contraffazione non fossero gli stessi.”