23.05.2003

Un frutto indiano blocca la fame

La buccia di un frutto indiano, la garcinia cambogia, contiene una sostanza chimica individuata come idrossicitrato (HCA), utilizzata per indurre la perdita di peso. Alcuni ricercatori tedeschi hanno pubblicato un lavoro sull’ International Journal of Obesity, dal quale risulta che la somministrazione giornaliera di 900 milligrammi di HCA per due settimane aveva indotto nei soggetti volontari la diminuzione dal 15 al 30% della quantità di alimenti assunti, senza però che apparisse il senso di fame. Essi ipotizzano che tale sostanza, più che essere utilizzata nella fase iniziale della perdita di peso, potrebbe essere utilissima nel mantenimento del peso raggiunto, diminuendo di fatto lo stimolo della fame.