23.05.2006

Sale con lo iodio

La Camera ha approvato un disegno di legge in base al quale tutti i negozi di generi alimentari dovranno vendere, oltre al sale comune, anche il sale arricchito con iodio. Questa iniziativa nasce da precise indicazioni del Ministero della Salute per prevenire le malattie della tiroide, purtroppo sempre più diffuse nonostante sia aumentato il consumo di pesce, che è l’alimento più ricco di questo minerale. La carenza di iodio infatti porta al cosiddetto gozzo endemico, cioè l’ingrossamento importante della ghiandola tiroide, oppure ad un ipotiroidismo secondario, in cui la ghiandola non è più in grado di produrre la quantità necessaria di ormoni. I disturbi più importanti sono la comparsa di astenia, aumento del colesterolo, facile faticabilità, bradicardia, scarsa resistenza al freddo.